Guida Collarmele

Collarmele

Collarmele, antica «Cerfennia», nel 304 a. C. fu conquistata dai Romani. È situata nella fascia collinare pedemontana del bacino del Fucino, in prossimità delle pendici di Monte Capo di Moro, a 60 km da L'Aquila. Sono da visitare, nel nucleo abitativo; la CHIESA DELLA MADONNA DELLE GRAZIE, edificata nel 1561, con interessanti motivi decorativi nella facciata e nell'interno un bell'altare rinascimentale e la CHIESA DI S. FELICITÀ, che conserva pregevoli opere in argenteria di scuola sulmonese del XV secolo, un turibolo ed una croce processionale.

Nella parte alta del paese si trova la TORRE cilindrica in pietra, l'unico residuo di un'antica costruzione rimasto in piedi dopo il terremoto del 1915. Ogni anno, a carnevale, a cura della pro-loco, a Collarmele si svolgono giochi carnevaleschi, con sfilata di maschere e carri allegorici.

Come arrivare a Collarmele

  • Distanza da L'Aquila km. 65 per Strada e km. 90 per ferrovia.
  • Scalo ferroviario FF.SS. sulla Strada statale n. 5.

Itinerari Collarmele

  • CHIESA DI S. MARIA DELLE GRAZIE
    Del XVI sec. (anno 1561). Parato in maiolica nel prospetto principale. All'interno altare del XVI sec. e affreschi del '500.
  • CHIESA DI S. FELICITA
    Distrutta dal terremoto del 1915. Portale datato 1529. Altare maggiore ora in S. Maria delle Grazie . All'interno opere d'argento di scuola sulmonese del XV sec., turibolo e croce processionale.
Autore:

Hotel Collarmele


 

           
 

Comuni della provincia de L'Aquila